Supporto psicologico:

  • disturbi d’ansia
  • attacchi di panico
  • depressione e altri disturbi del tono dell’umore
  • disturbi psicosomatici
  • disturbi di personalità
  • disturbi del sonno
  • disturbi del comportamento alimentare
  • difficoltà relazionali
  • elaborazione del lutto

Supporto psico-oncologico

Ammalarsi di cancro è un accadimento potenzialmente traumatico, che tocca tutte le dimensioni della persona, dal corpo alle emozioni, dalle relazioni all’identità. L’impatto della diagnosi, la necessità di sottoporsi a dei trattamenti o di effettuare operazioni, il doversi sottoporre a controlli costanti e duraturi nel tempo, impatta sulle risorse della persona. Per questo, al fine di favorire un processo di adattamento e di integrazione della malattia in tutti i suoi aspetti all’interno della propria esperienza di vita, può essere importante un supporto durante le diverse fasi della malattia.

Il tumore, così come altre patologie ad andamento cronico, viene definito una malattia del “sistema” in quanto, insieme a chi si ammala, anche le persone vicine affrontano in qualche modo la malattia e le sue ripercussioni, sebbene non in prima persona.

Si sta rendendo, infatti, sempre più importante offrire uno spazio a pazienti e familiari che si trovano ad affrontare una parentesi di vita difficile e che intacca gli equilibri personali e relazionali esistenti.

Parlare di come ci si sente è talvolta molto difficile all’interno della famiglia; spesso si teme di “far preoccupare” le persone che ci vogliono bene” o ancora “di essere compatiti” o altro ancora. Uno spazio di condivisione “neutrale” come quello con un professionista può essere davvero un prezioso strumento per affrontare al meglio la malattia, la comunicazione all’interno della famiglia e con i bambini, la ricerca di nuovi importanti equilibri personali e relazionali.

Per i pazienti che sono impossibilitati a spostarsi da casa è possibile l’attivazione di colloqui a domicilio.

Supporto per malattie croniche

Convivere con una malattia cronica (autoimmune, neuro-degenerativa, reumatica,…) espone la persona a sfide costanti che talvolta, specie al momento della diagnosi oppure nei periodi in cui i sintomi sembrano più significativi, possono indebolire le risorse personali e familiari. Per questo può essere davvero importante prendersi cura di sé per imparare a gestire la malattia, sia per chi la affronta in prima persona sia per le persone vicine.

Per i pazienti che sono impossibilitati a spostarsi da casa è possibile l’attivazione di colloqui a domicilio.

Incontri di formazione di gruppo

  • Psicologia della comunicazione
  • Empatia ed ascolto attivo
  • Comunicazione medico-paziente
  • Sostegno del caregiver al paziente oncologico
  • Stress e oncologia
  • Auto-narrazione e risorse
  • Autostima

Progettazione di interventi psico-educativi per minori, anche con disabilità

  • Educazione all’affettività
  • Educazione alla sessualità
  • Supporto delle autonomie
  • Progettazione di Attività Assistite con gli Animali: interventi ludico-ricreativi a carattere occasionale rivolti a bambini, adolescenti, adulti e anziani, anche con disabilità o patologie fisiche, finalizzati a migliorare la qualità della vita attraverso la relazione con l’animale.
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA